perdere peso anche in Smart Working

Palestre chiuse e scarsa possibilità di effettuare esercizio fisico, stanno mettendo a dura prova la tua volontà di rimanere o rimetterti in forma, ma esisto metodi per perdere peso anche in Smart Working e mostrarti in tutto il tuo splendore!

Il periodo poco semplice in cui stiamo vivendo spesso porta ad un eccesso nel consumo del cibo ed un conseguente aumento di peso e perdita di tonicità fisica.

Una valida possibilità per raggiungere i tuoi obiettivi senza dover rinunciare al piacere del buon cibo è il digiuno intermittente.

Il digiuno intermittente è un programma, molto in voga anche tra i personaggi famosi del giorno d’oggi, che non ti dice cosa devi mangiare ma quando mangiare.

Nei momenti di digiuno puoi bere caffé, tè e tisane senza zucchero.

Puoi anche farti aiutare da integratori specifici per aumentare il metabolismo, detossinarti e eliminare il senso di fame.

Vantaggi del digiuno intermittente per perdere peso anche in Smart Working

E’ sto provato che l’applicazione del digiuno intermittente può migliorare il tuo organismo favorendo un luminoso ed energico percorso di perdita peso in quanto:

  • Favorisce l’equilibrio ormonale;
  • Aumenta l’uso delle riserve di grassi nei momenti di digiuno;
  • Contribuisce al rinnovo cellulare.

E’ comunque necessario prestare la massima attenzione prima di intraprendere qualsiasi tipo di percorso.

Questo tipo di alimentazione non è indicata in caso di disturbi alimentari, diabete, disturbi cardiovascolari, persone anziane, bambini e donne incinta.

Puoi in ogni momento richiederci una consulenza gratuita cliccando su questo link.

Tipi di digiuno intermittente per perdere peso anche in Smart Working

Il digiuno intermittente è caratterizzato da periodi in cui si mangia e periodi in cui si fa digiuno.

Non si tratta di una dieta restrittiva, ma di un programma che non ti dice cosa mangiare, ma quando mangiare.

Esistono vari metodi per mettere in atto il digiuno intermittente, i più popolari sono:

  • Eat Stop Eat: si mangia un giorno si e un giorno no, per una o due volte alla settimana.
  • A giorni alterni 5:2: per seguire questo modello strutturato sulla settimana è necessario per due giorni non consecutivi ridurre le calorie a 500/600. Negli altri giorni si può mangiare quello che si vuole.
  • Schema 16/8: Questo è il metodo più conosciuto ed alterna 8 ore in cui si mangia a 16 ore di digiuno. E’ considerato il più semplice e veloce in quanto puoi arrivare alle 16 ore di digiuno semplicemente allungando le ore di sono e quindi saltando la colazione.

Vuoi un piano semplice, immediato, che ti accompagni ai risultati che desideri?

Ricevi ora una consulenza gratuita:

  • Entra adesso da questo link;
  • Registrati Subito Gratis da Cliente con il Tasto Giallo (scorri in basso se sei da cellulare);
  • Compila il modulo;
  • Verrai contattata entro 24h per tutti i consigli di cui necessiti.

Non lasciarti sfuggire questa occasione. Guarda le testimonianze di persone soddisfatte. Vuoi ottenere gli stessi risultati?

Rispondi