Pausa pranzo light

Un pasto portato da casa oltre ad essere conveniente può essere più salutare ed un alleato per bruciare i grassi in eccesso.

Basta saper preparare la tua “pausa pranzo a lavoro light” nel modo corretto.

Più del 58% degli Italiani dichiara di consumare qualcosa che ha portato da casa.

Principalmente per una questione di risparmio, ma se preparato nel modo corretto, questo può essere un grande alleato per la perdita di peso.

Il “pranzo da casa” permette di avere il controllo sia sulla quantità sia sulla qualità di quello che mangi.

I piatti riscaldati, precotti, o il semplice panino, cose che trovi comunemente nei Bar, possono contenere molti “grassi nascosti”.

Come “costruire” la pausa pranzo a lavoro in modo light

Una pranzo light da consumare a lavoro deve contenere tutti i nutrienti necessari per affrontare al meglio la giornata.

Servono quindi verdure, carboidrati e proteine in giusta dose e preparati nel modo corretto.

E’ certamente molto utile poter riciclare gli avanzi della sera precedente quando possibile.

Carboidrati

Sapevi che la pasta e il riso della sera prima, riscaldati, sono addirittura più dimagranti che appena cucinati?

Il raffreddamento in frigorifero e un breve passaggio in un forno a micro-onde aumenta infatti la presenza di amido resistente.

I’amido resistente è un carboidrato ma viene assimilato e si comporta come le fibre riducendo il carico glicemico e favorendo così il dimagrimento.

Una alternativa rapida è data dal cous cous, basta farlo rinvenire la sera prima.

Proteine

Sapevi che Pollo e carne riscaldati subiscono un processo di degradazione delle proteine che può appesantire la digestione e far allargare il giro vita?

Per mantenere integro il loro valore proteico e dimagrante meglio cuocerli bene la sera prima e poi aggiungerli freddi ad un tramezzino o ad una insalata.

Anche le uova sode vanno bene ma con l’accortezza di cuocerle il più vicino possibile al pasto, magari al mattino mentre ci si prepara per andare a lavoro.

Vegetali

I vegetali devono sempre essere la portata più abbondante è indifferenti che si tratti di verdure cotte o fresche.

Nel caso in cui decidessi di consumare ortaggi crudi è bene lavarli la sera prima con l’accortezza di asciugarli bene.

Per evitare che marciscano vanno tagliati all’ultimo minuto così conservano più a lungo il loro apporto vitaminico.

E’ tutt’altro che semplice riuscire sempre nell’impresa di preparare ogni giorno una pausa pranzo light, con disastrosi effetti per la tua linea.

Vuoi ricevere una consulenza gratuita per migliorare la tua pausa pranzo ?

  • Entra adesso da questo link;
  • Registrati Subito Gratis da Cliente con il Tasto Giallo (scorri in basso se sei da cellulare);
  • Compila il modulo;
  • Verrai contattata entro 24h per tutti i consigli di cui necessiti.

Non lasciarti sfuggire questa occasione. Guarda le testimonianze di persone soddisfatte. Vuoi ottenere gli stessi risultati?

Se desideri maggiori informazioni:

Rispondi